Torna indietro
Decreto Fiscale 2020, detrazione 110%
24 May
icona normative.png

Decreto RIlancio 2020: detrazione fiscale 110%

DECRETO RILANCIO 2020
DETRAZIONE FISCALE 110%

Il Governo punta sulla ripartenza per l'edilizia dopo il lockdown, rafforzando ECOBONUS e SISMABONUS.
Nei superbonus saranno considerati gli interventi strutturali e quelli più importanti dal punto di vista dell'efficientamento energetico, ma anche quelli minori se realizzati contestualmente: ad esempio lavori incentivati dal bonus facciate, l'installazione del fotovoltaico e la sostituzione di finestre.
 
 

Ecobonus e Sismabonus fino al 110%

Ad oggi con l'ECOBONUS si può ottenere fino ad un 75% di rimborso in 10 anni, mentre con il SISMABONUS il rimborso è fino all'85% in 5 anni.
Con la nuova proposta l'obiettivo è quello di aumentare entrambe le detrazione al 110%, sia per interventi di efficientamento energetico che antisismici, prolungando la scadenza degli interventi al 31 Dicembre 2021 e riducendo i tempi di rimborso a 5 anni.

 

DESTINATARI DEL PROVVEDIMENTO

  • ECOBONUS e SISMABONUS al 110%: Persone Fisiche e Condomini per interventi di riqualificazione energetica e miglioramento sismico, da effettuarsi dai condomini e sulle singole unità immobiliari abitate come prima casa e non destinate a uso aziendale.
  • CONDIZIONI INDEROGABILI: realizzazione di maxi-interventi e miglioramento di almeno 2 classi energetiche dell’edificio o raggiungimento della classe energetica superiore (A+)

 

TEMPISTICHE

  • La detrazione del 110% potrà essere applicato per spese sostenute dal 1 Luglio 2020 fino al 31 Dicembre 2021, da ripartire in 5 quote annuali di pari importo
 
 

INTERVENTI AMMISSIBILI

  • Isolamento Termico su superfici opache verticali e orizzontali che coinvolgano l’involucro dell’edificio per un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda - LIMITE MAX 60.000€ IVA 10% inclusa per unità immobiliare
  • (per condomini - parti comuni) Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati di riscaldamento, raffrescamento, ACS a condensazione (efficienza min = classe A) - LIMITE MAX 30.000€ IVA 10% inclusa per unità immobiliare
  • (per edifici unifamiliari) Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di riscaldamento, raffrescamento, ACS a Pompa di Calore anche abbinati a FV e Accumulo - LIMITE MAX 30.000€ IVA 10% inclusa
 

MODALITA’ DI AGEVOLAZIONE

  • DETRAZIONE FISCALE
  • CESSIONE DEL CREDITO all’impresa che ha realizzato i lavori
  • CESSIONE DEL CREDITO a banche o ad altri intermediari finanziari


annotazioni per il FV

La detrazione per gli impianti di produzione di energia è subordinata alla cessione in favore del GSE dell’energia non auto-consumata e non è cumulabile con altri incentivi pubblici o altre forme di agevolazione di qualsiasi natura, incluso scambio sul posto.
 
 

Scarica il documento per capire in modo semplice e schematico le combinazioni di interventi che possono portare alla detrazione al 110%!

 
 

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti anche con finalità commerciali. Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai l’utilizzo dei cookie.
Le impostazioni dei cookie possono essere modificate in qualsiasi momento utilizzando il link Privacy presente nel sito, dal quale è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

 
Accetto