Torna indietro
03 Feb
icona normative.png

Detrazioni relative al Solare Termico e alle Pompe di Calore

Feb 03, 2014
Per chi decide di installare un impianto Solare Termico o una Pompa di Calore, ci sono due possibilità di risparmio: la detrazione sull'IRPEF pari al 65%, o il Conto Termico.


1. Detrazione IRPEF 65%

La detrazione al 65% copre le installazioni di pannelli solari termici per la produzione di ACS (acqua calda sanitaria), nella misura in cui però il pannello abbia una garanzia di almeno 5 anni per pannelli e bollitori, e di 2 anni per accessori e componenti tecnici. Il limite della detrazione per i pannelli solari è di 60.000€.

Inoltre rientrano in detrazione anche gli interventi di sostituzione degli impianti di riscaldamento esistenti con caldaie a condensazione, con impianti con pompe di calore o anche la sostituzione di scaldacqua tradizionali con uno a pompa di calore per la produzione di ACS.
in questo caso il limite per la detrazione è di 30.000€.

Documenti necessari

  • scheda con i dettagli degli interventi effettuati, i dati di chi usufruirà della detrazione e i costi sostenuti
  • trasmissione all'ENEA, per via telematica, copia dell'attestato di certificazione energetica (se previsto) e scheda informativa ENTRO 90 GIORNI dalla fine dei lavori
Il recupero della detrazione sull'IRPEF sarà effettuato, come per il fotovoltaico, in 10 rate annuali di pari importo.
 
Per maggiori informazioni consultare il sito dell'ENEA.
 
La legge di stabilità 2015 ha confermato la detrazione del 65% fino al 31/12/2015. Successivamente la legge di stabilità 2016 ha prorogato la detrazione IRPEF 65% fino al 31 dicembre 2016.


2. Conto Termico 2016

Il GSE è il responsabile per quanto riguarda il Conto Termico, che è finalizzato all'incentivazione di piccoli interventi per l'incremento dell'efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.


Interventi che usufruiscono dell'incentivo

Sono gli interventi che migliorano l'efficienza energetica (solare termico, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione) o producono energia termica mediante fonti rinnovabili (impianti dotati di pompe di calore).

Rate Annuali

L'incentivo funge da contributo alle spese sostenute e sarà erogato in rate annuali, per una durata che può variare tra i 2 e i 5 anni, infunzione degli interventi fatti.

Accessibilità

Gli interventi accedono agli incentivi del Conto Termico limitatamente alla quota eccedente quella necessaria per il rispetto degli obblighi di integrazione delle fonti rinnovabili negli edifici di nuova costruzione e negli edifici esistenti sottoposti a ristrutturazione rilevante, previsti dal D.Lgs. 28/11 e necessari per il rilascio del titolo edilizio.

Per maggiori informazioni consultare il sito del GSE.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti anche con finalità commerciali. Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai l’utilizzo dei cookie.
Le impostazioni dei cookie possono essere modificate in qualsiasi momento utilizzando il link Privacy presente nel sito, dal quale è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

 
Accetto